L’energetica dell’ossimorico | incontro con Giancarlo Fiorito

9 Luglio 2024 - 1 minute read

Cosa lega il fuoco di Prometeo e la transizione ecologica? L’idrogeno e la decrescita? L’utopia dei Gracchi con la lotta partigiana? L’occhio di un anziano filosofo cullato da una libellula su un filo d’erba apre un varco gentile su problemi e discipline variegati e interconnessi. Anni di riflessioni, accademia e attivismo ambientale distillati con pazienza. Esempi concreti, dal micro al macro, spiegando il senso delle reti. L’energia, vero ponte tra la materia e il denaro, riconnette il metabolismo dell’economia reale con la più opaca dimensione finanziaria. Dall’atomo ai cambiamenti climatici, spinti dal messaggio della Laudato si, etica ed ecologia si riconciliano, si raccontano e valutano le recenti scelte di politica energetica e industriale. Ma ci si porta oltre: verso quell’auspicabile superamento delle attuali, drammatiche, contrapposizioni geopolitiche e religiose. Su basi termodinamiche e del ciclo di vita; con lo sguardo al futuro dei figli. Non solo i nostri.