Nonna libertà | incontro con Dario Castriota

14 Maggio 2024 - 1 minute read

Il progetto è vincitore dell’avviso pubblico “Primavera della lettura” promosso dal Municipio Roma III Montesacro.

Dialogherà con l’autore Alessandro Mura.

Una nonna trasteverina che si chiamava davvero Libertà, il boom economico degli anni Sessanta e poi Roma Nord: un liceo “rosso” in uno dei quartieri più “neri” della Capitale. E poi il calcio: radioline, mundial e invasioni di campo. Le manifestazioni, il movimento del ’77, un preside pistolero. In mezzo a tutto questo, tanta musica. Infine: fumetti, campeggi per nudisti e patenti contraffatte. Il libro si conclude nel 1989 a Berlino Est, poco prima della caduta del muro. Si può descrivere un momento storico partendo dalle proprie vicende personali? Se il testo è accompagnato dal contesto, il racconto esce dalla dimensione individuale e può diventare il ritratto di un’epoca. Nonna Libertà e altre storie è, appunto, un insieme di storie, destinate a chi c’era, a chi non c’era e a chi ha dimenticato. Il titolo allude a un mondo ormai scomparso, meno conformista e forse più libero. Fare politica era di moda e gli amici si incontravano al muretto. Sono passati pochi anni, ma sembrano secoli.