Hey Mr Zimmerman // Dante Monda canta (e traduce) Dylan

8 ottobre 2018 - 1 minute read

Dopo i concerti primaverili, torna a Sinestetica Dante Monda, venerdì 12 ottobre, con un personalissimo omaggio a Bob Dylan.

Live ➤ Dante Monda
Start ➤ 21
Ingresso libero

“Bob Dylan non è un cantante, non solo. La sua voce non fa parte di una performance e le sue canzoni non sono un prodotto. La sua parola non è discorso comune né mera estetica. Dylan è un profeta, un aedo che non canta, ma “è cantato” da qualcosa più grande di lui.
Allo stesso modo anche noi “siamo cantati” tramite lui. Ciò rende legittima ogni traduzione e ogni interpretazione, sempre impossibile e dunque sempre simbolica, imperfetta.
Da questo proposito si muove questa serata: tradurre l’intraducibile, dire l’indicibile, avvicinarsi al mistero senza afferrarlo mai, perché soffia nel vento.”

Dante Monda nasce cresce e suona a Roma. Ha studiato Filosofia, gira per il suo quartiere in bici, si esibisce in diversi locali della capitale spesso affiancato da altri amici musicisti. Gioca a calcio, vive a Roma Nord ma porta le All Star. Più o meno è tutto.

Durante il concerto il bancone di Sinestetica sarà a vostra completa disposizione.