Àmbiti 06. Architettura e adattabilità | Cherubino Gambardella

3 Ottobre 2023 - 2 minutes read

Àmbiti 06. Architettura e adattabilità | Cherubino Gambardella

Architettura a Sinestetica
Dieci àmbiti.
Dieci velate rinunce, dieci semplificazioni, dieci inquietudini.
Dieci narrazioni autobiografiche per “interposta persona”, ovvero attraverso la narrazione del proprio ambito culturale e figurativo di riferimento.
📅 Sabato 7 ottobre ore 18:00

Nella rassegna ogni autore ci racconterà quello che è il proprio orizzonte di riferimento, come esso si sia andato radicando nel tempo e come esso viene vissuto nella totalità o nel frammento. Ogni autore è dunque chiamato ad esporre le proprie opere attraverso il proprio àmbito, che, come tale, comporta necessariamente delle esclusioni, alle volte persino delle idiosincrasie. Ogni autore è dunque chiamato a raccontarci il proprio ambito, la sua storia e ciò che di questa storia oggi rimane e allo stesso tempo è chiamato a raccontare come questa afferenza si incarna nei suoi progetti.
Il fine allora è quello di restituire una costellazione di àmbiti, ovvero una costellazione di prospettive convalidanti la vitalità di un’architettura, quella italiana, che più di ogni altra vive e si nutre da sempre di ambiti diversi.

La rassegna, a cura di Damiano Di Mele & Valerio Paolo Mosco, ha avuto inizio sabato 15 aprile alle 18:00 presso la libreria Sinestetica a Roma.
Nel primo incontro, Franco Purini ha dialogato attorno all’àmbito “architettura e composizione”.
Il 13 maggio, Gianluca Peluffo & Orazio Carpenzano, hanno condiviso alcune opere attraverso la lente del rapporto tra “architettura e realismo magico”.
Nel terzo incontro con Lina Malfona, è stato aperto l’àmbito “architettura e autorialità”. Il 10 Giugno ha avuto luogo il quarto incontro, con ospite Francesco Careri, dove è stato analizzato l’àmbito “architettura ed etnografia”. Il 28 Giugno, nel quinto incontro, i Labics sono intervenuti sull’àmbito ” architettura e struttura”.
Seguiranno, infine, altri cinque incontri dedicati agli àmbiti: esuberanza, macchina, romanticismo, cooperazione e invenzione.

Gli esiti di questi incontri: trascrizioni, immagini e insolite visioni, verranno raccolti in un libro teorico “àmbiti” con la realizzazione di un inedito progetto editoriale.